Newsletter CPAT dicembre 2023
Cari colleghi,
nel farvi gli auguri per Natale e per un nuovo anno di pace, per una pace possibile, vi informo che riceverete il prossimo Quaderno entro metà gennaio.

Si tratta del n. 79/80-2023 su Esperienze traumatiche e processi di partecipazione. È un numero pensato dalla redazione, come di consueto, e curato da me con il supporto prezioso di Anna Rotondo. Trovate in allegato copertina e sommario.

Discutiamo in questo numero della responsabilità sociale di chi lavora nell’ambito della cura a diverso titolo. Un aspetto che è stato sottolineato di recente anche da ITAA e EATA nella Dichiarazione di intenti comune (Common Mission Statement), condivisa nel giugno 2023 a Dublino:

“L’Analisi Transazionale è un approccio psicologico per comprendere individui, gruppi e comunità. La filosofia AT basata su relazioni paritarie, rispetto reciproco e impegno è espressa nei valori etici e nei principi delle nostre organizzazioni. Questo è rilevante per il nostro rapporto con ogni singolo individuo e ogni organizzazione, così come per l’ambiente e il mondo nel suo complesso. Le nostre organizzazioni AT abbracciano la sostenibilità e la giustizia sociale come parte delle nostre scelte personali, professionali ed etiche. Siamo impegnati in una prospettiva che incarni, celebri e tenga conto dell’interconnessione, della responsabilità sociale e della cura per il nostro pianeta”.

In un tempo di conflitti divisivi, lontano dal senso di umanità e rispetto di diritti di persone e popoli, ci sembra importante continuare a interrogarci sui processi di connessione, partecipazione e trasformazione di persone e contesti.

Continueremo a discuterne nel convegno CPAT del 24 maggio 2024, a cui vi diamo appuntamento e di cui riceverete presto notizie più precise.

Un saluto e un augurio da parte di tutto il direttivo CPAT.

Susanna Ligabue
Presidente CPAT