Occhi sulla città, di Ilaria Turba testi di Chiara Carminati

Occhi sulla città, di Ilaria Turba testi di Chiara Carminati

Occhi sulla città
di Ilaria Turba
testi di Chiara Carminati

Tutto è cominciato con un laboratorio fotografico rivolto ai ragazzi nella Scuola secondaria di primo grado “Rinaldi”, nei pressi di viale Padova a Milano.
Il laboratorio  nasce all’interno del progetto Adolescenti Stranieri di Seconda Generazione (ASSG) realizzato da Terrenuove con il contributo della Fondazione Cariplo in zona 2 a Milano.
Il laboratorio fotografico è condotto da Ilaria Turba, www.ilariaturba.com
e si chiama appunto Occhi sulla città, come il testo che poi nascerà, legato a questa esperienza.
Nel testo è visibile il percorso fatto con i ragazzi che viene anche raccontato nel <Quaderno> 57, Physis e resilienza.
Scrive Ilaria Turba< questi frammenti tracciano un ritratto collettivo di ragazzi dalle identità multiple, che si affacciano su un mondo sempre più veloce, complesso e difficile, dove reale e virtuale a tratti si fondono, dove la lingua con cui esprimersi non è solo l’italiano parlato a scuola, ma anche l’inglese che permette di dialogare con il web e per alcuni altri ancora un’altra lingua, quella parlata dentro casa.
Gli sguardi dei ragazzi sono immersi in un grande caos globale dentro cui navigare, crescere e farsi spazio, dentro cui allenare ascolto e immaginazione, per ridisegnare i profili delle città in un futuro nemmeno troppo lontano>.
I testi che accompagnano Occhi sulla città sono stati pensati con i ragazzi e messi a punto da Chiara Carminati www.parolematte.it , che ha anche utilizzato alcune sue poesie.

Torna all’indice