BodyScript
In dialogo con l’Analisi Transazionale

Venerdì 17 maggio 2019 ore 9.30 -17.00
Istituto dei Ciechi Via Vivaio 7 – Milano

 

 

Il termine BodyScript – CorpoCopione – mette in luce lo specifico sguardo dell’Analisi Transazionale sull’esperienza del divenire persona.
Evidenzia il “soggetto incarnato” e la narrazione vivente dei processi relazionali che ogni essere umano attraversa nel tempo e nei diversi contesti della sua vita. Di quale corpo parliamo? Come tenerne conto nei contesti di cura?

L’esperienza del corpo e i processi di conoscenza implicita sono oggi sempre più oggetto di interesse e di ricerca.
Le acquisizioni della Infant Research, della Teoria dell’attaccamento e delle Neuroscienze, sui processi cognitivi, emotivi e relazionali si sono coniugate con la tradizione psicoanalitica e quella delle terapie del corpo, con un conseguente arricchimento e ampliamento reciproco.

Questa apertura ha influenzato la teoria e la tecnica sia in ambito clinico, sia nei diversi campi della relazione d’aiuto, così come l’ambito della consulenza, formazione e supervisione.

Negli ultimi decenni, l’attenzione di clinici e ricercatori si è spostata dalla patologia alla fisiologia, dalle difese alle risorse, alla capacità di resilienza. In Analisi Transazionale lo sguardo si è ampliato dal copione come “scrittura” limitante e costrizione ripetitiva, al copione come trama di vita motivata dalla physis, facendo spazio al desiderio, alla intuizione, ai processi creativi in continua costruzione.

L’attenzione alla relazione intersoggettivà, alla bi-direzionalità nel dialogo, alla fenomenologia della presenza, consentono di leggere e
dar valore alle risonanze transferali e controtransferali che nascono nel campo relazionale, chiamandoci a scegliere le risposte possibili nel qui e ora della relazione. Questo sollecita terapeuti e consulenti a guardare sotto nuova luce le pratiche dell’ascolto, della lettura, della rappresentazione e uso del corpo, dal teatro all’arte.

La molteplicità del corpo si riverbera nei processi di gruppo, ampliandone il linguaggio e il potere trasformativo nei diversi contesti della cura e della formazione.

Partendo da queste sollecitazioni, promuoviamo una giornata di studio, che vede come ospiti speciali Susie Orbach e William Cornell, in dialogo con l’Analisi Transazionale e con colleghi del Centro di psicologia e Analisi Transazionale di Milano.

Programma
Mattino

9.30-9.45  Introduzione alla giornata Susanna Ligabue e Emanuela Lo Re

9.45-10.15  BodyScript come narrazione incarnata  (BodyScript, an embodied narrative)  Susanna Ligabue

10.15-11.15  “Prender corpo” cosa significa oggi? (How do we get a body? New understandings)  Susie Orbach

11.15-11.30 Break

11.30-12.30  Il corpo dell’analista al lavoro (The analist’s body at work)  William Cornell

12.30-13.15  Dialogo con il pubblico

13-15-14.30  Intervallo di pranzo

Pomeriggio

14.30-15.00 Il corpo come esperienza molteplice (The body as manifold experience) Emanuela Lo Re

15.00-16.00  Lavoro in 2 sottogruppi

1) Il controtransfert corporeo nel lavoro con i clienti (Working with clients, body countertransference)  Susie Orbach

2) Ridare senso al corpo  (Sensing the body ) William  Cornell

16.00-16.15  intervallo

16.15-17.00  Relazioni dei sottogruppi e conclusioni (Susanna Ligabue e Emanuela Lo Re)

NOTE ORGANIZZATIVE
Quota di iscrizione:  € 150 +IVA 22%
SOCI CPAT: € 130+IVA 22%   (€ 100+IVA 22%  Per gli iscritti entro il 30 marzo)
Rivolgersi  alla segreteria del Centro   (at.mi@centropsi.it – tel  +39 02 70127021) inviando il modulo di iscrizione e attestato di pagamento
Gli allievi della “Scuola di specializzazione in psicoterapia del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale” e della “Scuola di Analisi Transazionale e consulenza” (ATc), quando hanno le giornate nel programma, sono considerati già iscritti.
CREDITI CNCP: sono previsti 5 crediti per l’intera giornata, per i soci CNCP

 

William F. (Bill) Cornell, M.A., analista transazionale didatta e supervisore TSTA-P (ITAA), psicoterapeuta e consulente, dal 1975 svolge la professione privata a Pittsburg. Come formatore usa attivamente l’Analisi Transazionale, così come psicoterapeuta e councellor. Ha ricevuto, il premio Berne (E. B. Memorial Award) e la medaglia d’oro EATA (European Association for Transactional Analysis). Ha curato e scritto l’introduzione del libro The Healer’s Bent: Solitude and dialogue in the clinical encounter, una raccolta di scritti di James T. McLaughlin. E’ co-editor del Transactional Analysis Journal (TAJ) e autore di Explorations in Transactional Analysis: The Meech Lake Papers, di Une Vie Pour Etre Soi e co-autore e editor di Into TA: A comprehensive textbook (Dentro l’AT), oltre che di numerosi
articoli e capitoli di libri. Nel 2017 ha pubblicato in italiano il libro L’esperienza somatica in psicoanalisi e in psicoterapia. Nella lingua espressiva del vivente, con Armando editore.

Susanna Ligabue, psicoterapeuta, analista transazionale, didatta e supervisore TSTA-P (EATA-I- TAA). Presidente dell’associazione nazionale CPAT, affiliata EATA. Socio fondatore del Centro di psicologia e Analisi Transazionale di Milano (1989) e di Terrenuove (1998). Si è formata alla bioenergetica, biosistemica, Sensory motor psych.(lev. 1). Insegna nella Scuola di specializzazione in psicoterapia del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale, di cui è stata direttore (1999-2010) e nella Scuola di Analisi Transazionale &Consulenza -ATc. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste AT italiane e straniere su corpo, emozioni e trauma e curato alcuni numeri monografici della Rivi- sta Quaderni di Psicologia Analisi Transazionale e Scienze Umane. Ha curato la traduzione italiana e scritto l’introduzione dei libri di Steiner (1974, 1997); Berne (2010), Cornell (2017).

Emanuela Lo Re, psicologa, psicoterapeuta, didatta e supervisore TSTA-P (EATA) e attrice. E’ presidente del Centro di Psicologia e Analisi Transazionale di Milano, Direttore della scuola ATc di Analisi Transazionale & Consulenza – coop. Terrenuove, vicepresidente di CPAT e del CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti). Per la rivista Quaderni di Psicologia Analisi Transazionale e Scienze Umane ha pubblicato nel 2013 Dar voce al personaggio, nel 2016 ha curato il numero 65-66 dei Quaderni: Gruppi in movimento e nel 2017 con Roberto Bestazza, ha curato il testo Identità fluide. Gruppo e ricerca con i giovani adulti, edito da Armando Editore.

Susie Orbach, psicoterapeuta, psicoanalista e scrittrice, co-fondatrice del “The Women’s Therapy Centre” a Londra e a New York. E’ relatrice in numerosi convegni in UK, Europa e Nord America. Ha scritto per diverse riviste specializzate e giornali, ha fornito consulenza per diverse organizzazioni tra cui il Governo inglese (è co-autrice dei documenti sul tema del corpo commissionati dal Governo in UK), Il Servizio Sanitario Nazionale (NHS),La Banca Mondiale (World Bank). E’ stata visiting Professor alla London School of Economics. Il suo primo libro Fat is a Feminist Issue (Noi e il nostro Grasso) viene ripubblicato con continuità dal 1978. Tra gli altri libri ricordiamo: Hunger Strike, What’s Really Going on Here?, Towards Emotional Literacy, On Eating, The Impossibility of Sex (L’impossibilità del sesso), Bodies (Corpi), Fifty Shades of Feminism (co-editor). Più di recente In Therapy: The Unfolding Story, una versione ampliata di In Therapy (trascrizione della serie della BBC seguita da 2 milioni di persone) . Di recente premiata con il primo “Lifetime Achievement Award” attribuito dalla Società Psicoanalitica Inglese (British Psychoanalytical Society). A Londra segue, attraverso la sua pratica professionale continuativa, gli individui e le coppie.